Tempo libero

Sono stato calciatore attivo per 30 anni. Mi sono preso diverse soddisfazioni iniziando dagli allievi per poi giocare in tutte le categorie minori calcando molti campi da calcio del Cantone Ticino.  Ho sempre creduto nella forza di una squadra che, se unita e improntata su uno spirito di collaborazione dove ognuno lavora per il proprio compagno, può davvero raccogliere risultati insperati. Quando ho compiuto i 40 anni ho deciso di appendere le scarpette al chiodo anche per evitare gravi infortuni che avrebbero potuto causare lunghi periodi di recupero.

Nel poco tempo libero che mi rimane, tra lavoro e impegni vari, mi piace andare in montagna. Ho rinnovato la casa dei miei nonni a Sobrio dove appena posso mi rifugio per godermi la quiete e la calma che vi regnano. Sobrio è un luogo incantevole che custodisce molti ricordi della mia giovinezza: la bella gente, i profumi della natura, la vista aperta sulla valle. Conosco molte persone e trascorro con loro momenti intensi e festosi.